Cultura e Tempo Libero - Comune di Montecatini Terme

Turismo - Visita Montecatini Terme | Vivere la città | Cosa vedere | Cultura e Tempo Libero - Comune di Montecatini Terme

Cultura e Tempo libero

 

 

GiornaliDalla centrale piazza del Popolo di Montecatini percorrendo Corso Roma e proseguendo oltre per Via Provinciale Lucchese in direzione di Pescia, è poi possibile raggiungere Villa Forini-Lippi sede della Biblioteca Comunale, piacevole meta per chi è interessato alla lettura di un buon libro nel verde e nel silenzio di un bel parco.La villa, oggi adibita a Biblioteca dopo interventi di restauro che pur rispettando l'originaria struttura hanno reso gli ambienti funzionali, era la residenza estiva di una nobile famiglia fiorentina. Circondata da un ampio parco ricco di essenze alcune ormai centenarie, era già utilizzata ai tempi del granduca Pietro Leopoldo e se ne trova traccia in una planimetria del 1760. Nel secolo scorso la villa ospitò, in seguito ad una donazione, l'Opera Pia della Divina Provvidenza "Madonnina del Grappa" da cui il Comune di Montecatini Terme la acquistò nel 1979 avvalendosi anche di un notevole contributo della Regione.
L'edificio è costituito da due piani con soffitte ed un piano interrato, coperto a volta, un tempo utilizzato come cantina e tinaia come testimoniato dai vecchi sostegni per botte in pietra serena che ancora vi si trovano.


A pochi passi dal Viale Verdi e dai sontuosi stabilimenti termali è possibile dedicarsi ad una particolare visita culturale entrando all'Accademia Scalabrino. L'accademia, fondata nel 1963 su idea del Prof. Dino Scalabrino, Presidente dell'Azienda di Cura e Soggiorno e Direttore Sanitario della Società Terme, ha sede in Viale Diaz, in quello che era una volta l'albergo "Villa delle Ortensie". L'idea originale del fondatore era quella di formare le collezioni con donazioni da parte di artisti e collezionisti. In questo modo nel tempo si è venuto a costituire un patrimonio ingente, con opere di autori di prestigio notevole: Lorenzo Viani, Renato Guttuso, Galileo Chini, Alimondo Ciampi, Pietro Annigoni, ma anche, sia pure di dimensioni modeste, lavori di Ferdinand Leger, Marcel Duchamp e, particolarmente caro ai montecatinesi, il pianoforte usato da Giuseppe Verdi nei suoi lunghi soggiorni in città recentemente restaurato.

 

Golf ClubInfine per un salutare esercizio fisico nel verde, a pochi chilometri da Montecatini, è presente il Montecatini Golf Club disegnato ai piedi del Montalbano e costituito da 18 buche. Il percorso progettato da Croze, ben si sposa con l'ambiente collinare: olivi, macchia mediterranea, erica, ginestra, alloro e due laghi che contribuiscono a dare interesse al gioco.


 


 

Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (1313 valutazioni)