disinfestazioni - Comune di Montecatini Terme

Comune | Servizi e uffici | Area Tecnica | disinfestazioni - Comune di Montecatini Terme

Inconvenienti  igienico-sanitari:

 

Interventi di disinfestazione, derattizzazione, lotta alla processionaria,

 

Sul territorio comunale è prevista una campagna annuale di derattizzazione e di disinfestazione da insetti pericolosi e zanzare su aree pubbliche definite a rischio.
Su segnalazione di cittadini è possibile effettuare interventi, da effettuarsi su aree pubbliche, per la presenza di ratti o processionaria sulle piante.

 

Allontanamento piccioni

 

ll Comune di Montecatini Terme, in applicazione alle disposizioni previste dal Protocollo d’intesa sottoscritto con la Provincia di Pistoia in data 16.09.2010, unitamente ad altri Enti pubblici e soggetti interessati, per l’adozione di un Piano di Azione specifico e coordinato finalizzato al contenimento della presenza dei piccioni sul territorio dei Comuni della Valdinievole, ha emanato un'apposita ordinanza che prevede :

 

1)  Il divieto a chiunque di somministrare cibo ai piccioni (e/o ad altri volatili), con espresso divieto di gettare sul suolo pubblico granaglie, sostanze alimentari e scarti/avanzi alimentari;

2)  A tutti i proprietari degli edifici o amministratori di condomini o a chiunque, a qualsiasi titolo, vanti diritti reali su immobili esposti alla nidificazione e allo stazionamento dei piccioni (e/o di altri volatili), di provvedere a propria cura e spese:

a)  A mantenere perfettamente pulite da guano o da carcasse di piccioni morti (e/o di altri volatili) le strutture (terrazzi, soffitte, cornicioni, pensiline, davanzali sottotetti, ecc), le aree private ed i marciapiedi fronteggianti le proprietà interessate dalla presenza dei piccioni (e/o di altri volatili), facendo seguire la pulizia da una appropriata disinfezione dei luoghi;

b)  Ad installare, ove possibile, dissuasori sui punti di posa (terrazzi, soffitte, cornicioni, pensiline, davanzali sottotetti, ecc), al fine di impedirne lo stazionamento;

c)  A schermare, ove possibile, con adeguate reti a maglie sottili o con altro mezzo idoneo, gli accessi ai siti atti alla sosta e alla nidificazione dei piccioni (e/o di altri volatili);

d)  Nel caso di aree inedificate, di edifici (o parte di essi), di manufatti o strutture  in disuso, oltre ad eseguire gli interventi di cui alle precedenti lettere a) e b), a schermare e/o tamponare, con adeguate reti a maglie sottili e/o con pannellature di chiusura o con altro mezzo idoneo, ogni apertura, accesso e anfratto presente sugli immobili interessati dalla presenza di piccioni (e/o  di altri volatili), al fine di impedirne lo stazionamento e la nidificazione.

 

I contravventori sono passibili di una multa tra un minimo di 25 euro a un massimo di 300. (Ordinanza n. 476 / 2010)

 

 

Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (1023 valutazioni)