RADDOPPIO FERROVIARIO, CHIESTO UN CONSULENTE - Comune di Montecatini Terme

Comunicati stampa - Comune di Montecatini Terme

RADDOPPIO FERROVIARIO, CHIESTO UN CONSULENTE

RADDOPPIO FERROVIARIO, CHIESTO UN CONSULENTE
  •   
  • L’ultima commissione Assetto del territorio a Montecatini è stata incentrata sul delicato tema del raddoppio della ferrovia
  • L’ultima commissione Assetto del territorio a Montecatini è stata incentrata sul delicato tema del raddoppio della ferrovia. All’incontro in Municipio erano presenti anche i rappresentanti del comitato "Montecatiniunasola", che hanno presentato una petizione (già firmata da quasi 300 persone) contro la soluzione a raso, del resto già bocciata all’unanimità dal consiglio comunale dello scorso luglio. In quell’occasione Pd e lista civica MontecatineSì si erano espressi a favore della soluzione della sopraelevata. In Municipio sono ancora attesi i progetti di RFi ma tutto lascia supporre che non arriveranno prima di fine anno. I consiglieri comunali, sia di maggioranza che di opposizione, hanno convenuto in commissione sulla necessità di dotarsi di un consulente tecnico esperto in materia, per sollecitare la Regione nell’individuare la migliore soluzione possibile per l’attraversamento dei binari a Montecatini e per promuovere un dibattito pubblico così come previsto dalla legge regionale 46/2013. Dibattito già richiesto dal Comune il mese scorso per promuovere la partecipazione su un argomento così sentito. Lo scontro politico si è invece aperto sulla possibilità di interramento dei binari: soluzione, questa, propugnata dal gruppo Mi piace Montecatini, ma esclusa dalla maggioranza (Pd e MontecatineSì) in quanto troppo costosa e già bocciata dal Genio civile: da un punto di vista idrogeologico significherebbe alterare il corso sotterraneo del fiume Salsero e anche le proprietà delle acque termali.
Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (5077 valutazioni)