SINDACO BELLANDI SU 5 MILIONI DI FINANZIAMENTO DEL CIPE - Comune di Montecatini Terme

Comunicati stampa - Comune di Montecatini Terme

SINDACO BELLANDI SU 5 MILIONI DI FINANZIAMENTO DEL CIPE

SINDACO BELLANDI SU 5 MILIONI DI FINANZIAMENTO DEL CIPE
  •   
  • Nella seduta di ieri del Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica - CIPE - è stato deliberato il finanziamento al Comune di Montecatini Terme della somma di 5 milioni che servirà ad acquisire la Palazzina Regia
  • Nella seduta di ieri del Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica - CIPE - è stato deliberato il finanziamento al Comune di Montecatini Terme della somma di 5 milioni che servirà ad acquisire la Palazzina Regia, nato da un’idea dell’assessore regionale Federica Fratoni, che l’amministrazione ringrazia di cuore. Nella Palazzina il Comune con un progetto curato dall'assessore alla cultura Bruno Ialuna realizzerà il Museo delle Terme. “L’idea è di valorizzare il compendio termale, un’occasione storica per attirare nuovi flussi turistici in città – dice il sindaco Giuseppe Bellandi - E' stato un lungo percorso che ha visto protagonisti a Roma l'onorevole Edoardo Fanucci, che si è speso per promuovere questo intervento del CIPE presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, e in Comune tutta l’amministrazione al lavoro ed in particolare il vicesindaco Ennio Rucco che insieme ai nostri uffici ha studiato e superato molti ostacoli burocratici per portare a questo risultato importante e a modo suo storico per la città”. “Sia pure in momenti difficili come questi abbiamo dimostrato che insieme si possono raggiungere traguardi importanti – prosegue il primo cittadino - che vanno al di là della somma, anche se cospicua, erogata, perché significano un indubbio interesse per la nostra città e per la sua storia che innegabilmente è tutta costruita intorno al patrimonio termale e ad esso è indissolubilmente legata. Certo, questo è solo il traguardo di una tappa. L'impegno per risollevare le Terme continua per raggiungere quel risultato che tutti vogliamo e che è la tranquillità economico finanziaria, oltre all'impegno sugli investimenti e a una gestione per il rilancio sia sul fronte termale classico-sanitario che su quello futuro ludico-termale. L’arrivo di queste importanti risorse deve essere a questo punto uno stimolo anche per il socio Regione per riuscire a trovare strade per nuovi contributi”. Il primo passo sarà quello della definitiva approvazione del bilancio della società e della presentazione di un piano industriale che tenga conto da una parte dei sacrifici fatti e richiesti e dall’altra degli impegni in primis nel settore della riabilitazione che porteranno alla possibilità di un significativo incremento delle prestazioni in questo settore. “Gli interessi da parte di privati importanti ci sono, così come importante è l'interesse di imprenditori locali che al di là delle polemiche strumentali di qualcuno sono usciti allo scoperto e stanno lavorando intorno a un piano per dare una nuova veste e un nuovo futuro alle Terme Excelsior. Ben vengano e a loro non si può che augurare una riuscita del progetto che vorranno infine attuare. Chiudo con particolare soddisfazione rivolgendo un grazie finale a tutti gli attori che hanno portato a questo risultato ed in particolare a Roma e a Palazzo Chigi”.
Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (7229 valutazioni)