RADDOPPIO FERROVIARIO, PRESTO NUOVI INCONTRI - Comune di Montecatini Terme

Comunicati stampa - Comune di Montecatini Terme

RADDOPPIO FERROVIARIO, PRESTO NUOVI INCONTRI

RADDOPPIO FERROVIARIO, PRESTO NUOVI INCONTRI
  •   
  • Il sindaco: "E' stato chiesto a Rfi uno studio di tutte le possibilità realizzative del raddoppio. Rfi ha risposto positivamente e nel dicembre scorso ha affidato la progettazione con le varie ipotesi ad uno studio specializzato. Studio che presenterà entro maggio"
  • Sul fondamentale tema del raddoppio ferroviario sento il dovere come sindaco di fare chiarezza. Da parte nostra è chiaro che ci siamo mossi con Rfi sempre con la voglia di ottenere il meglio per la città, con i limiti imposti sulle grandi opere dalla nostra legislazione e memori della storia passata, ma anche aperti alla rivoluzione che un'opera simile rappresenterà per Montecatini. Proprio per questo motivo è stato chiesto a Rfi uno studio di tutte le possibilità realizzative del raddoppio. Rfi ha risposto positivamente e nel dicembre scorso ha affidato la progettazione con le varie ipotesi ad uno studio specializzato. Studio che presenterà entro maggio, come da me richiesto, con le soluzioni, i pro e i contro e quindi con le decisioni che dovranno portare alla migliore soluzione tecnica possibile. Lo studio sarà presentato ai cittadini, come è giusto, perché se ne possa discutere apertamente in incontri pubblici. Certamente dovremo cogliere i migliori frutti da questo raddoppio che in un paese importante come vuol essere l'Italia rappresenta un mattone essenziale. Pensate a quanti cittadini, studenti e turisti, questa occasione permetterà di migliorare la qualità di vita. Permettemi anche di soffermarmi per un attimo sulla storia con RFI di questi ultimi 6 anni. Ricordo chiaramente quando a Firenze ci dissero chiaro e tondo che a prescindere dal raddoppio (ed allora non se ne parlava) l'interramento era una bufala colossale da non prendere in considerazione per i costi e per la carenza di studi sui danni idrogeologici che potevano essere fatti. Dopo circa 3 anni di silenzio, senza ancora parlare del raddoppio della tratta, Rfi si fece avanti per la eliminazione dei 3 passaggi a livello e per il sottopasso alla stazione proponendo sic et simpliciter la chiusura di tutti e 3 i varchi e l'allargamento del cavalcavia dell'ippodromo. Anche se i passaggi a livello sono il vero muro della città, ricordo di aver detto all'epoca un sacrosanto no. Da due anni a questa parte però le carte in tavola sono cambiate quando con la sicurezza del raddoppio Pistoia-Montecatini il governatore Rossi chiuse un accordo anche per il tratto Montecatini-Lucca, benedetto anche dal sottosegretario Nencini. E' stato a quel punto che Rfi ha ripreso in mano il dossier Montecatini ed è venuta a trovarci. Adesso siamo davvero vicini a una rivoluzione della città: un raddoppio fondamentale che porterà soprattutto ad un ammodernamento ineludibile ed irrinunciabile per tutti.
  • categoria: Comune
Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (6510 valutazioni)