ORDINANZA ANTI INQUINAMENTO - Comune di Montecatini Terme

Comunicati stampa - Comune di Montecatini Terme

ORDINANZA ANTI INQUINAMENTO

ORDINANZA ANTI INQUINAMENTO
  •   
  • Una serie di buone regole adottate dal Comune. Interventi preventivi da adottare prima del 15° superamento del limite di qualità dell'aria
  • Il Comune di Montecatini Terme, assieme a tutti i Comuni della Valdinievole che si sono riuniti due settimane fa a Ponte Buggianese per promuovere forme di azione coordinate, ha deciso di adottare una serie di piccole norme di buon senso per ridurre l’inquinamento atmosferico, in attesa del percorso che sarà dettato dalla Regione, per il perseguimento della tutela della qualità dell’aria e dell’ambiente: ecco gli interventi preventivi da mettere in pratica prima del 15° superamento del limite di qualità dell’aria. Premesso che la giunta regionale ha inserito il Comune di Montecatini nell’elenco “Nuova identificazione delle aree di superamento dei Comuni soggetto all’elaborazione dei Pac (Piano azione comunale) e delle situazioni a rischio di superamento, in quanto facente parte dell’area di superamento Piana lucchese, dato atto che l’andamento climatico e le condizioni atmosferiche incidono sulle concentrazioni di PM 10, che solitamente si attestano da gennaio a marzo e da novembre a dicembre, periodi in cui le condizioni meteo e il riscaldamento domestico gravano maggiormente, tenuto conto che presso la stazione di rilevamento di Capannori sono stati superati nel 2015 per più di 35 volte i limiti imposti dalla legge”, il Comune ORDINA, fino al 31 marzo prossimo la riduzione a nove ore del funzionamento degli impianti di riscaldamento e l’impostazione a 18 gradi della temperatura negli impianti il divieto di accensione di fuochi all’aperto con combustione di biomasse con esclusione delle zone poste a un’altitudine superiore ai 300 metri il divieto di scaldare i motori delle auto da fermi e obbligo di spegnimento dei motori per i veicoli in sosta in particolare nelle zone abitate l’intensificazione della vigilanza stradale della Polizia Municipale tramite la predisposizione di controlli anti-inquinamento il divieto di accensione di caminetti, stufe, termo camini o termo stufe alimentati a legna, carbone o pellet, utilizzati per il riscaldamento degli ambienti interni quando nell’unità immobiliare è presente o funzionante un altro tipo di riscaldamento autonomo INVITA La cittadinanza a una serie di comportamenti virtuosi, come l’utilizzo di mezzi pubblici per gli spostamenti, l’utilizzo in modo condiviso dell’automobile, effettuare verifiche periodiche agli scarichi dei veicoli.
  • categoria: Comune
Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (6510 valutazioni)