LABORATORI TEATRALI, IL BANDO DELLA CONFERENZA ZONALE - Comune di Montecatini Terme

Comunicati stampa - Comune di Montecatini Terme

LABORATORI TEATRALI, IL BANDO DELLA CONFERENZA ZONALE

LABORATORI TEATRALI, IL BANDO DELLA CONFERENZA ZONALE
  •   
  • Bando di selezione per operatori a cui affidare la gestione dei laboratori teatrali nelle scuole della Valdinievole
  • La conferenza zonale dell’istruzione, presieduta dal vicesindaco Ennio Rucco, ha emesso un bando di selezione per operatori a cui affidare la gestione dei laboratori teatrali nelle scuole della Valdinievole, cui affidare l’esecuzione delle attività previste nel piano educativo zonale, puntando a promuovere l’azione nelle scuole della Valdinievole (comuni interessati sono quelli di Buggiano, Chiesina Uzzanese, Lamporecchio, Larciano, Massa Cozzile, Montecatini Terme, Monsummano Terme, Pescia, Pieve a Nievole, Ponte Buggianese, Uzzano).

    Le attività dei laboratori teatrali in orario scolastico e extrascolastico sono considerate iniziative volte al contrasto del disagio scolastico di tipo sociale, economico comportamentale: il teatro è infatti uno degli strumenti di recupero della dispersione scolastica, poiché fornisce a tutti gli allievi, anche a quelli meno motivati nel normale lavoro scolastico, occasioni e alternative per raggiungere obiettivi educativi nonché un’opportunità per vivere più serenamente l’ambiente scolastico.

    Saranno ammessi al bando enti e associazioni regolarmente costituiti che abbiano nel loro oggetto sociale la realizzazione di attività teatrali.

    L’affidamento durerà fino al 31 agosto 2018 e la domanda andrà presentata all’ufficio Protocollo del Comune entro le 12 del 5 febbraio 2018.

    Nei plessi degli istituti comprensivi e nelle scuole secondarie di secondo grado saranno organizzati laboratori che dovranno essere gestiti dai soggetti interessati dal bando: i temi trattati saranno quelli degli esercizi di fiducia, coordinazione, equilibrio, espressione, movimento e gesto con l’uso della voce, ricerca del personaggio, giochi con la voce, ricerca di suoni e rumori, relazioni tra personaggi, movimento, voce e ambiente, uso espressivo di voce, corpo e faccia, creazione di scenografie e costumi, ideazione e produzione di copioni.

    Per la scuola dell’infanzia i laboratori dovranno sviluppare la creatività dei piccoli, esprimere paure, sentimenti e incertezze, allargare la fiducia in se stessi.

    Per la scuola primaria, i laboratori dovranno promuovere letture/spettacolo o laboratori artistico-espressivi di musica, danza e teatro, finalizzati all’allestimento di uno spettacolo, da effettuarsi in orario scolastico o extrascolastico a gruppi.

    Per la scuola secondaria di primo e secondo grado l’affidatario del servizio dovrà realizzare letture/spettacolo o laboratori artistico-espressivi di musica, danza e teatro finalizzati all’allestimento di uno spettacolo anche in forma di musical o alla realizzazione di un cortometraggio. I moduli teatrali si dovranno articolare in almeno 8 incontri per classe con un animatore teatrale di un’ora: il monte ore stimato è di 856 ore per un totale di 107 moduli.

Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (4186 valutazioni)