WALK OF FAME IN VIALE VERDI CON BONI, NICCOLAI E BENVENUTI - Comune di Montecatini Terme

Comunicati stampa - Comune di Montecatini Terme

WALK OF FAME IN VIALE VERDI CON BONI, NICCOLAI E BENVENUTI

WALK OF FAME IN VIALE VERDI CON BONI, NICCOLAI E BENVENUTI
  •   
  • Tre idoli indiscussi del basket montecatinese sono entrati ufficialmente nella “Walk of fame” di viale Verdi
  • Tre idoli indiscussi del basket montecatinese sono entrati ufficialmente nella “Walk of fame” di viale Verdi. Sono Gianfranco “Cacco” Benvenuti, Mario Boni e Andrea Niccolai, in rigoroso ordine alfabetico, ovvero l’allenatore livornese degli anni d’oro 1991-1994 (scomparso nel 2012), culminati con una promozione in A1 e due play-off consecutivi nella massima serie, e i due “gemelli” della pallacanestro, capaci di trascinare Montecatini dalla serie B ai vertici del basket che conta dalla metà degli anni Ottanta ai primi dei Novanta, con una cavalcata memorabile. L'amministrazione comunale, seguendo un percorso iniziato nel 2011, ha scelto di omaggiare i tre personaggi con le ”borchie” poste lungo viale Verdi, all'altezza delle Leopoldine, non lontano dai driver Vivaldo e Nello Bellei e dall’immenso Pelè. «Da oggi questi tre si trovano vicino a tutti i grandi dello sport – ha detto il fautore dell’iniziativa, l’assessore Bruno Ialuna – e come meritano avranno un posto eterno nella passeggiata per eccellenza di Montecatini. E’ un grande giorno per noi”. Alla cerimonia erano presenti Boni, Niccolai e la vedova Graziella Benvenuti, storici ex dirigenti come Ezio Tonfoni, Gino Natali, Giovanni Giuntoli, Giovanni Celli, Aldo Olivieri, Alberto Di Grazia e Carlo Antonio Rosellini. «Ringrazio tutti di questo splendido riconoscimento, Gianfranco ne sarebbe orgoglioso» ha detto la signora Benvenuti nel corso della cerimonia, che si è conclusa con un lungo applauso alla memoria di coach "Cacco". «E' un grande onore – ha detto Andrea Niccolai, montecatinese purosangue, nato nel 1968, campione d’Italia con Treviso, vincitore di una coppa Korac con Roma, un campione da 60 presenze in Nazionale –, i nostri nomi, con Gianfranco e Mario, rimarranno per sempre nelle passeggiate dei montecatinesi e dei turisti che vengono in questa città. Abbiamo fatto tanto per la pallacanestro di Montecatini, e del resto rossoblù si rimane per sempre. E’ un regalo bellissimo». Anche Mario Boni si è detto soddisfatto e onorato della sua borchia. Un giocatore da oltre dieci promozioni in carriera, tre solo con Montecatini, il titolo di capocannoniere in A1 nel 1993, una coppa Korac vinta in Grecia: insomma, un carrierone. «Quella mia e di Montecatini è una storia straordinaria. Ho scelto questa città da ragazzo e ci sono cresciuto fino a diventare uomo. E' una stata una scelta azzeccatissima, essere omaggiato in questo modo è semplicemente unico». Emozionata anche l’assessore Alessandra de Paola. “L’idea di queste tre borchie è venuta durante i mondiali Fimba di questa estate – ha detto - vi assicuro che pur essendo nato altrove, Boni vuole bene a Montecatini più di ogni altra cosa. E Mario Boni, Andrea Niccolai e Gianfranco Benvenuti meritano assolutamente questo riconoscimento». La città ieri ha dimostrato un affetto incredibile ai suoi ambasciatori del basket.
Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (3127 valutazioni)